Seguici su

Vai menu di sezione

Chiesa di S. Tommaso (Dres)

La chiesa di San Tommaso è situata a Dres, lungo la strada d'origine romana proveniente da Cles. Si trovano sue notizie in un inventario del castello di Cles del 1322. Nel corso dei secoli ha subito parecchi restauri.

Le membrature sono di modello tradizionale, il campaniletto è suddiviso in tre piani segnati da una cornicetta di pietre sporgenti; l'unica finestra del campanile è ad arco e il tettuccio è a corta cuspide piramidale. Il tetto della chiesa è a capanna con finestra al sommo del punto d'incontro dei due spioventi: è un'apertura che serviva a dar luce al sottotetto. La porta d'ingresso della chiesa è ad arco romantico, chiusa da due battenti; ai lati, due finestrelle quadrangolari ripetono una formula usata nelle piccole chiese nostrane del Quattrocento e Cinquecento. Le date che conosciamo e quelle presumibili non portano più indietro del limite cronologico indicato. Offre a ciò, i ritocchi del restauro non hanno aiutato a conservare all'alba le caratteristiche iniziali; il soffitto piano dell'aula non è quello originale e gli stucchi sono certamente seicenteschi. I lacerti d'affresco indicano pittura tardo-gotica. L'altare ligneo e i due grandi candelabri; la consacrazione dell'altare è del 1579. La pala è dovuta al mediocre pittore Mattia Fisser (la firma è apposta sopra lo stemma della famiglia Begnudelli di Dres, committente dell'opera, eseguita nel 1673). I Fisser, provenienti da Prader, presso Monaco di Baviera, sono una dinastia di pittori.

Tipologia di luogo
Chiesa
Collocazione geografica

Come arrivare

Pagina pubblicata Lunedì, 08 Luglio 2013 - Ultima modifica: Giovedì, 08 Maggio 2014

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto