Seguici su

Vai menu di sezione

Riduzioni ed esenzioni

Ai sensi degli artt. 20 e 21 del D.Lgs. 507/93

Riduzioni del diritto sulle pubbliche affissioni: in quali casi?

La tariffa del diritto sulle pubbliche affissioni è ridotta alla metà per i soggetti previsti dall' art. 20 D. Lgs. 507/93 e cioè per:

  1.  i manifesti riguardanti in via esclusiva lo Stato e gli enti pubblici territoriali e che non rientrano nei casi per i quali è prevista l'esenzione
  2. i manifesti di comitati, associazioni, fondazioni ed ogni altro ente che non abbia scopo di lucro
  3. i manifesti relativi ad attività politiche, sindacali, e di categoria, culturali, sportive, filantropiche e religiose, da chiunque realizzate, con il patrocinio o la partecipazione degli enti pubblici territoriali
  4. i manifesti relativi a festeggiamenti patriottici, religiosi, a spettacoli viaggianti e di beneficenza
  5. gli annunci mortuari

Esenzioni dal diritto sulle pubbliche affissioni: in quali casi?

Sono esenti dal diritto le fattispecie previste dall'art. 21 del D. Lgs. 507/93, e cioè:

a)   i manifesti riguardanti le attività istituzionali del comune da esso svolte in via esclusiva, esposti nell'ambito del proprio territorio;

b)   i manifesti delle autorità militari relativi alle iscrizioni nelle liste di leva, alla chiamata ed ai richiami alle armi;

c)    i manifesti dello Stato, delle Regioni e delle Province in materia di tributi;

d)   i manifesti delle autorità di polizia in materia di pubblica sicurezza;

e)   i manifesti relativi ad adempimenti di legge in materia di referendum, elezioni politiche, per il parlamento europeo, regionali, amministrative

f)    ogni altro manifesto la cui affissione sia obbligatoria per legge;

g)   i manifesti concernenti corsi scolastici e professionali gratuiti regolarmente autorizzati.

Per ottenere l'esenzione dal diritto di cui all'art. 21 del D.Lgs. 507/93, alle lettere:

f)  il soggetto che richiede l'affissione gratuita è tenuto a precisare, in tale richiesta, la disposizione di legge per effetto della quale l'affissione è obbligatoria con spesa a carico del Comune
g)  il soggetto richiedente deve allegare alla richiesta copia dei documenti dai quali risulta che i corsi sono gratuiti e regolarmente autorizzati dall'autorità competente

Pagina pubblicata Martedì, 15 Ottobre 2013

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto