Seguici su

Vai menu di sezione

IMU (2014)

Abitazione principale  in categoria catastale A/1 - A/8 - A/9 e per una pertinenza in ciascuna delle categorie catastali C/2, C/6 e C/7

aliquota 4,00‰ - detrazione € 200,00  da ripartire in parti uguali tra i comproprietari coabitanti nell’immobile.

Fabbricati cat. "D"

aliquota 7,83‰ di cui 7,60‰ a favore dello Stato e 0,23‰ a favore del Comune 

Altri fabbricati  (eccetto categoria "D")

aliquota 7,83‰

Aree fabbricabili 

aliquota 7,83‰

Si ricorda che:

Dal 2013 sono esenti l'abitazione principale e le relative pertinenze non appartenenti alle categorie catastali A/1 A/8 e A/9.

L'abitazione principale, per legge, è solo una unità immobiliare nella quale il contribuente dimora abitualmente e risiede anagraficamente con tutto il nucleo familiare; se il contribuente risiede anagraficamente in una casa e dimora abitualmente in un'altra non ha quindi vantaggi fiscali in nessuno dei due casi.

Per pertinenze dell’abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate in C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di una per categoria catastale indicata (in presenza di due garage in cat. C/6 uno può essere considerato pertinenza e pertanto esente, per l’altro invece deve essere versata l'imposta)

Per legge inoltre si considera abitazione principale:

- l'abitazione del socio assegnatario di immobile appartenente a COOPERATIVA EDILIZIA A PROPRIETÀ INDIVISA e relative pertinenze;

- l'UNICO IMMOBILE posseduto e non locato da personale in servizio permanente alle FORZE ARMATE, DI POLIZIA e corpo nazionale VIGILI DEL FUOCO, purché non in cat. catastale A/1, A/8 o A/9 per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica;

Il Comune di Cles ha inoltre assimilato ad abitazione principale (e sono pertanto esenti ad eccezione di A/1, A/8 o A/9):

- l'unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente ed anche quelli di cittadini italiani residenti all’estero, a condizione che la stessa non risulti locata;

- l'unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato a condizione che non risulta locata.

Altri casi particolari:

  • sono esenti i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita. (c.d.: FABBRICATI MERCE) finché permane tale destinazionee non siano locati;
  • per i fabbricati inagibili o inabitabili è prevista la riduzione al 50% della base imponibile nel caso in cui ricorrano le condizioni previste dalla legge e disciplinate dal regolamento comunale dell’imposta;
  • per i fabbricati di interesse storico od artistico (con vincolo “diretto” regolarmente annotato) è prevista la riduzione al 50% della base imponibile
  • per l’IMUP, in presenza di separazione legale, annullamento o scioglimento del matrimonio, il coniuge assegnatario della casa coniugale si intende in ogni caso titolare di un diritto di abitazione. E’ pertanto tenuto al versamento dell’imposta (ovviamente se dovuta in quanto A/1 – A/8 o A/9) anche se non è contitolare di alcun diritto reale sulla casa (proprietà, usufrutto ecc.).

Modalità e scadenze di pagamento

  • MODALITA' DI PAGAMENTO

Pagina pubblicata Giovedì, 22 Maggio 2014 - Ultima modifica: Martedì, 26 Maggio 2015

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto