Seguici su

Vai menu di sezione

Presentazione

Chi è interessato ad effettuare l'esumazione di un proprio caro, al di fuori delle esumazioni ordinarie previste dal programma comunale, può rivolgersi agli uffici del Comune di Cles – Servizio Tecnico – Settore Lavori Pubblici che si occupa anche della Gestione del Cimitero (0463/662013).

ESTUMULAZIONE

Il Comune informa il titolare della concessione di un loculo o di celletta ossario/cinerario  dell’approssimarsi della scadenza
della medesima al fine di programmare l’eventuale rinnovo della stessa o le operazioni di estumulazione della salma al fine traslarla in altra sepoltura.

E' comunque possibile procedere all'estumulazione di una salma, anche su richiesta dei famigliari.

Per le operazioni di estumulazione ci si deve rivolgere agli uffici del Comune di Cles – Servizio Tecnico – Settore Lavori Pubblici che si occupa anche della Gestione del Cimitero (0463/662013).

COLLOCAZIONE LAPIDI

Per la collocazione di manufatti funebri deve essere comunicato, prima dell’intervento, al Comune, in duplice copia l'inizio lavori, come da apposita modulistica, corredato da un elaborato grafico dell'opera e previo pagamento della relativa tariffa.

Per le modalità di presentazione della comunicazione di inizio lavori e le dimensioni dei manufatti si vedano gli articoli 36 e 37 del RegolamentoPolizia Mortuaria.

In caso di morte di un parente o di una persona cara è necessario effettuare, prima della sepoltura, alcune operazioni.

Se il decesso avviene in casa:

  • chiamare il medico curante che redige il certificato di constatazione di decesso e il modulo ISTAT. Avvertire il medico necroscopo che procederà, non pirma di 15 ore e non dopo le 30 ore dal decesso, all'accertamento di morte e rilascerà il certificato necroscopico
  • comunicare, entro le 24 ore, il decesso all'ufficiale di Stato Civile.

PER LA DENUNCIA DI MORTE

Servizio Demografici - Ufficio di Stato Civile - Corso Dante, 28

ORARI

dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 12.30

Martedì dalle 14.30 alle 16.30

Sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.00

Se il decesso avviene presso l’Ospedale di Cles o presso la Casa di Riposo di Cles:

  • la struttura sanitaria provvede a trasmettere, sempre entro il termine di 24 ore, la documentazione sanitaria necessaria all'Ufficio di Stato Civile del Comune di Cles.
  • In caso di morte violenta, di morte improvvisa in strada o in altri luoghi pubblici, o in caso di persone che vivono sole:
    è necessario, chiamando il 113, avvertire l'autoritàgiudiziaria che, dopo gli accertamenti, darà disposizioni per la rimozione della salma.

IL SERVIZIO FUNEBRE

Per i servizi di onoranze funebri (fornitura del feretro, necrologio, manifesti e trasporto funebre) ci si deve rivolgere ad un'agenzia di pompe funebri. Tale scelta è possibile sia nel caso di trasporto funebre all'interno del territorio cittadino, sia in ambito nazionale o estero.

I costi variano a seconda del tipo di servizio scelto, ed in base al luogo di destinazione della salma. Per i prezzi praticati dalle varie ditte è necessario rivolgersi direttamente alle stesse.

Sul territorio comunale vige il sistema dell’accreditamento (previsto dal regolamento di Polizia Mortuaria) e pertanto le attività di
onoranze funebri relative al trasporto dal luogo di decesso al luogo delle esequie, successivo trasporto presso il cimitero di Cles ove ha luogo l’inumazione o la sepoltura devono essere eseguite da ditte accreditate.

Attualmente le ditte accreditate sono:

La Trentina s.r.l. Onoranze Funebri di Renato Borghesi

con sede a Cles, in via Degasperi 97
Tel 0463/424318 cell. 348/4073386

Pedrinolla Serena

con sede a Cles, in Via Degasperi 76
Tel. 0461/658985 cell. 347/8193757 

Pompe funebri Genetti s.r.l.

con sede a Cles, in via Trento n. 51/a/b

Tel. 0463/422122 cell. 329/2321335

Il trasporto di cassette di resti mortali e di urne cinerarie può essere effettuato anche dagli stessi familiari.

LA SEPOLTURA

Nei cimiteri del Comune di Cles possono essere accolte, ai sensi dell'art. 33 del Regolamentodi Polizia Mortuaria, le persone:

Residenti in vita nel territorio comunale di Cles

Residenti in vita in altro Comune o all'estero ma decedute
nel Comune di Cles

Già residenti nel Comune di Cles ma che, in quanto collocati
in Case di Riposo o Istituti di Cura situati in altri Comuni, sono state
iscritte nei registri anagrafici del Comune sede della Casa di Riposo o Istituto
di Cura

Non residenti a Cles alla data della morte e decedute in
altro Comune purchè:

- nati nel Comune di Cles e che abbiano avuto residenza nel Comune di Cles;

- residenti in vita, almeno per 10 anni consecutivi nel Comune di Cles;

Sono possibili tre tipi di sepoltura:

Inumazione

Tumulazione

Cremazione

L'INUMAZIONE

La sepoltura avviene deponendo il feretro direttamente nel terreno, in campi appositamente destinati, per la durata di 15 anni, trascorsi i quali si effettueranno le operazioni di esumazione ordinaria.

L'inumazione in campo comune è attualmente gratuita.

Si può ottenere anche la concessione di una tomba di famiglia per l'inumazione di salme, in determinate aree del Cimitero, previo pagamento del relativo canone di concessione ed in tal caso i periodi di inumazione variano in funzione a durata della concessione stessa (si veda regolamento).

Per l’ottenimento della concessione cimiteriale della tomba di famiglia deve essere presentata richiesta al Comune di Cles sull’apposita modulistica predisposta, con successivo pagamento della prevista tariffa di concessione.

LA TUMULAZIONE

La sepoltura avviene in un loculo (manufatto di cemento) disponibile nel solo Cimitero di Cles.
I loculi sono concessi per la durata di uno, nove o trenta anni.
I singoli cittadini, gli enti e le associazioni, possono richiedere la concessione, del loculo solo in presenza di salme da collocarsi.

Il manufatto viene assegnato in ordine progressivo, previo pagamento del canone di concessione. Per i casi particolari si veda l'art. 56, comma 4 del Regolamento di Polizia Mortuaria.
Sono disponibili, presso il Cimitero di Cles, cellette ossario/cinerario, per la tumulazione di urne cinerarie o di cassette resti ossei, con concessione per trent'anni.

Per l’ottenimento della concessione cimiteriale di loculo o di celletta ossario/cinerario deve essere presentata richiesta al Comune di Cles sull’apposita modulistica predisposta, con successivo pagamento della prevista tariffa di concessione.

LA TUMULAZIONE

La sepoltura avviene in un loculo (manufatto di cemento) disponibile nel solo Cimitero di Cles.
I loculi sono concessi per la durata di uno, nove o trenta anni.
I singoli cittadini, gli enti e le associazioni, possono richiedere la concessione, del loculo solo in presenza di salme da collocarsi.

Il manufatto viene assegnato in ordine progressivo, previo pagamento del canone di concessione. Per i casi particolari si veda l'art. 56, comma 4 del Regolamento di Polizia Mortuaria.
Sono disponibili, presso il Cimitero di Cles, cellette ossario/cinerario, per la tumulazione di urne cinerarie o di cassette resti ossei, con concessione per trent'anni.

Per l’ottenimento della concessione cimiteriale di loculo o di celletta ossario/cinerario deve essere presentata richiesta al Comune di Cles sull’apposita modulistica predisposta, con successivo pagamento della prevista tariffa di concessione.

LA CREMAZIONE

Chi desidera essere cremato potrà far rispettare questa sua volontà nei seguenti modi:

scrivendola in una disposizione testamentaria

aderendo alla So.Crem. (Tel 0461/391442  -  www.socremtrento.it)

in assenza di una volontà scritta, anche il coniuge o, in mancanza, il parente più prossimo, possono decidere per la cremazione sottoscrivendo apposita dichiarazione.
Qualora vi siano più parenti dello stesso grado deve firmare la maggioranza assoluta di essi.

Per il rilascio dell’autorizzazione alla cremazione serve anche il certificato medico dal quale risulti escluso il sospetto di morte
dovuta a reato ed eventualmente il nulla osta della Magistratura nei casi di morte violenta.

L’autorizzazione alla cremazione è rilasciata dal comune dove è avvenuto il decesso. Per i decessi avvenuti nel comune di Cles, l’autorizzazione è rilasciata dall’ufficio di stato civile.

L'urna cineraria può essere collocata in qualsiasi tipo di sepoltura, non necessitando di periodi minimi di turnazione rispetto
alle sepolture precedenti.

ESUMAZIONE

Il Comune informa i cittadini dell'inizio delle operazioni di esumazione ordinaria con avvisi collocati direttamente sui campi, all'ingresso dei cimiteri, nella sede del Municipio, e con avvisi diretti ai famigliari quando reperibili, come minimo sei mesi prima dell'inizio delle operazioni stesse

Chi è interessato ad effettuare l'esumazione di un proprio caro, al di fuori delle esumazioni ordinarie previste dal programma comunale, può rivolgersi agli uffici del Comune di Cles – Servizio Tecnico – Settore Lavori Pubblici che si occupa anche della Gestione del Cimitero (0463/662013).

ESTUMULAZIONE

 Il Comune informa il titolare della concessione di un loculo o di celletta ossario/cinerario  dell’approssimarsi della scadenza
della medesima al fine di programmare l’eventuale rinnovo della stessa o le operazioni di estumulazione della salma al fine traslarla in altra sepoltura.

E' comunque  possibile procedere all'estumulazione di una salma, anche su richiesta dei famigliari.

Per le operazioni di estumulazione ci si deve rivolgere agli uffici del Comune di Cles – Servizio Tecnico – Settore Lavori Pubblici che si occupa anche della Gestione del Cimitero (0463/662013).

COLLOCAZIONE LAPIDI

Per la collocazione di manufatti funebri deve essere comunicato, prima dell’intervento, al Comune, in duplice copia l'inizio lavori, come da apposita modulistica, corredato da un elaborato grafico dell'opera e previo pagamento della relativa tariffa.

Per le modalità di presentazione della comunicazione di inizio lavori e le dimensioni dei manufatti si vedano gli articoli 36 e 37 del RegolamentoPolizia Mortuaria.

L'INUMAZIONE

La sepoltura avviene deponendo il feretro direttamente nel terreno, in campi appositamente destinati, per la durata di 15 anni, trascorsi i quali si effettueranno le operazioni di esumazione ordinaria.

L'inumazione in campo comune è attualmente gratuita.

Si può ottenere anche la concessione di una tomba di famiglia per l'inumazione di salme, in determinate aree del Cimitero, previo pagamento del relativo canone di concessione ed in tal caso i periodi di inumazione variano in funzione a durata della concessione stessa (si veda regolamento).

Per l’ottenimento della concessione cimiteriale della tomba di famiglia deve essere presentata richiesta al Comune di Cles sull’apposita modulistica predisposta, con successivo pagamento della prevista tariffa di concessione.

LA TUMULAZIONE

La sepoltura avviene in un loculo (manufatto di cemento) disponibile nel solo Cimitero di Cles.
I loculi sono concessi per la durata di uno, nove o trenta anni.
I singoli cittadini, gli enti e le associazioni, possono richiedere la concessione, del loculo solo in presenza di salme da collocarsi.

Il manufatto viene assegnato in ordine progressivo, previo pagamento del canone di concessione. Per i casi particolari si veda l'art. 56, comma 4 del Regolamento di Polizia Mortuaria.
Sono disponibili, presso il Cimitero di Cles, cellette ossario/cinerario, per la tumulazione di urne cinerarie o di cassette resti ossei, con concessione per trent'anni.

Per l’ottenimento della concessione cimiteriale di loculo o di celletta ossario/cinerario deve essere presentata richiesta al Comune di Cles sull’apposita modulistica predisposta, con successivo pagamento della prevista tariffa di concessione

LA CREMAZIONE

Chi desidera essere cremato potrà far rispettare questa sua volontà nei seguenti modi:

scrivendola in una disposizione testamentaria

aderendo alla So.Crem. (Tel 0461/391442  -  www.socremtrento.it)

in assenza di una volontà scritta, anche il coniuge o, in mancanza, il parente più prossimo, possono decidere per la cremazione sottoscrivendo apposita dichiarazione. Qualora vi siano più parenti dello stesso grado deve firmare la maggioranza assoluta di essi.

Per il rilascio dell’autorizzazione alla cremazione serve anche il certificato medico dal quale risulti escluso il sospetto di morte dovuta a reato ed eventualmente il nulla osta della Magistratura nei casi di morte violenta.

L’autorizzazione alla cremazione è rilasciata dal comune dove è avvenuto il decesso. Per i decessi avvenuti nel comune di Cles, l’autorizzazione è rilasciata dall’ufficio di stato civile.

 L'urna cineraria può essere collocata in qualsiasi tipo di sepoltura, non necessitando di periodi minimi di turnazione rispetto alle sepolture precedenti.

ESUMAZIONE

Il Comune informa i cittadini dell'inizio delle operazioni di esumazione ordinaria con avvisi collocati direttamente sui campi, all'ingresso dei cimiteri, nella sede del Municipio, e con avvisi diretti ai famigliari quando reperibili, come minimo sei mesi prima dell'inizio delle operazioni stesse.

Chi è interessato ad effettuare l'esumazione di un proprio caro, al di fuori delle esumazioni ordinarie previste dal programma
comunale,  può rivolgersi agli uffici del Comune di Cles – Servizio Tecnico – Settore Lavori Pubblici che si occupa anche della Gestione del Cimitero (0463/662013).

ESTUMULAZIONE

 Il Comune informa il titolare della concessione di un loculo o di celletta ossario/cinerario  dell’approssimarsi della scadenza
della medesima al fine di programmare l’eventuale rinnovo della stessa o le  operazioni di estumulazione della salma al fine traslarla in altra sepoltura.

E' comunque  possibile procedere all'estumulazione di una salma, anche su richiesta dei famigliari.

Per le operazioni di estumulazione ci si deve rivolgere agli uffici del Comune di Cles – Servizio Tecnico – Settore Lavori Pubblici che si occupa anche della Gestione del Cimitero (0463/662013).

COLLOCAZIONE LAPIDI

Per la collocazione di manufatti funebri deve essere comunicato, prima dell’intervento, al Comune, in duplice copia l'inizio lavori, come da apposita modulistica, corredato da un elaborato grafico dell'opera e previo pagamento della relativa tariffa.

Per le modalità di presentazione della comunicazione di inizio lavori e le dimensioni dei manufatti si vedano gli articoli 36 e 37 del RegolamentoPolizia Mortuaria

ESTUMULAZIONE

 Il Comune informa il titolare della concessione di un loculo o di celletta ossario/cinerario  dell’approssimarsi della scadenza della medesima al fine di programmare l’eventuale rinnovo della stessa o le  operazioni di estumulazione della salma al fine traslarla in altra sepoltura.

E' comunque  possibile procedere all'estumulazione di una salma, anche su richiesta dei famigliari.

Per le operazioni di estumulazione ci si deve rivolgere agli uffici del Comune di Cles – Servizio Tecnico – Settore Lavori Pubblici che si occupa anche della Gestione del Cimitero (0463/662013).

COLLOCAZIONE LAPIDI

Per la collocazione di manufatti funebri deve essere comunicato, prima dell’intervento, al Comune, in duplice copia l'inizio lavori, come da apposita modulistica, corredato da un elaborato grafico dell'opera e previo pagamento della relativa tariffa.

Per le modalità di presentazione della comunicazione di inizio lavori e le dimensioni dei manufatti si vedano gli articoli 36 e 37 del Regolamento Polizia Mortuaria.

SEPOLTURE PRESSO IL I° CIMITERO DI CLES

Nel I° Cimitero di Cles (Cimitero vecchio), le sepolture sono state bloccate con Delibera della Giunta Comunale dd. 23 febbraio 2000, nr. 52 a causa della mancata mineralizzazione delle salme presenti nelle sepolture.

Rimangono aperte le sepolture nelle tombe collocate lungo le murature perimetrali del I° cimitero, in quanto non presentano problemi di mancata mineralizzazione.

Nelle tombe del quadro a destra entrando nel I° Cimitero dal cancello principale, che hanno in essere una concessione cimiteriale è ammessa ancora una sola sepoltura dopo la data della delibera sopra citata.

Su tutto il I° cimitero di Cles è ammessa l'inumazione di cassetta di resto osseo e di urna cineraria, in quanto non richiede mineralizzazione. 

SEPOLTURE PRESSO IL I° CIMITERO DI CLES

Nel I° Cimitero di Cles (Cimitero vecchio), le sepolture sono state bloccate con Delibera della Giunta Comunale dd. 23 febbraio 2000, nr. 52 a causa della mancata mineralizzazione delle salme presenti nelle sepolture.

Rimangono aperte le sepolture nelle tombe collocate lungo le murature perimetrali del I° cimitero, in quanto non presentano problemi di mancata mineralizzazione.

Nelle tombe del quadro a destra entrando nel I° Cimitero dal cancello principale, che hanno in essere una concessione cimiteriale è ammessa ancora una sola sepoltura dopo la data della delibera sopra citata.

Su tutto il I° cimitero di Cles è ammessa l'inumazione di cassetta di resto osseo e di urna cineraria, in quanto non richiede mineralizzazione.

ACCOGLIENZA E SICUREZZA

Il Comune di Cles cura che all'interno dei cimiteri siano evitate situazioni di pericolo alle persone ed alle cose, e non assume responsabilità per atti commessi nei cimiteri da persone estranee al suo servizio o per mezzi e strumenti a disposizione del pubblico e da questo utilizzati in modo difforme consentito.

D.P.R.10/09/1990, n. 285 "Approvazione del regolamento di polizia mortuaria"

Legge29/12/1993, n. 578 "Norme per l'accertamento e la certificazione di morte"

D.L.22/08/1994, n. 582 "Regolamento recante le modalità per l'accertamento e la certificazione di morte"

Legge30.03.2001, n. 130 "Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri"

L.P. 20/06/2008, n. 7 “Disciplina della cremazione e altre disposizioni in materia cimiteriale”

D.P.P. 12 febbraio 2008, n. 5-112/Leg. “Regolamento di attuazione dell’art. 75, comma 7-ter, della legge provinciale 11 settembre 1998, n. 10 concernente lo svolgimento di attività in materia funeraria”

Pagina pubblicata Lunedì, 16 Settembre 2013 - Ultima modifica: Venerdì, 23 Settembre 2016

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto