Seguici su

Vai menu di sezione

Parcheggi famiglia

Parcheggi famiglia

Il Comune di Cles riconosce il valore sociale della famiglia quale istituzione privilegiata per la nascita, la cura e l’educazione dei figli, per l’assistenza ai suoi componenti e per la solidarietà tra le generazioni.

L’Amministrazione comunale intende allargare la sfera di attenzione alla famiglia, riservando alcune aree di sosta alle donne in stato di gravidanza ed ai genitori con figli fino al secondo anno di età .

Dove si trovano i parcheggi famiglia?

Presso l’area parcheggio “Cominelli” sono stati individuati appositi spazi dedicati ai “parcheggi famiglia”.

I parcheggi sono tre e sono identificati con:

- segnaletica orizzontale di colore giallo

- segnaletica verticale formata da un cartello con la dicitura - area riservata “Parcheggi famiglia”

Come avviene la sosta nei parcheggi famiglia?

Ai richiedenti che hanno i requisiti, il comune rilascia un contrassegno che da diritto a sostare gratuitamente negli appositi parcheggi per un periodo massimo di due ore.

Il contrassegno dovrà essere esposto in modo ben visibile nella parte anteriore del veicolo.

Insieme al contrassegno dovrà essere esposta l’ora di arrivo.

Chi  può presentare domanda per i parcheggi famiglia?

Possono presentare domanda per i “parcheggi famiglia” le donne in stato di gravidanza ed i genitori che accompagnano figli fino al compimento del 2° anno di età:

-  che hanno la residenza nel comune di Cles

-  che sono in possesso della patente di guida cat.B o superiore in corso di validità

-  che abbiano la disponibilità di almeno un’autovettura in proprietà o di un componente del nucleo familiare.

Ai genitori viene rilasciato un unico contrassegno.

Il contrassegno potrà essere utilizzato dal genitore (madre o padre) che accompagna il figlio.

Il contrassegno rilasciato è unico anche nel caso siano presenti più figli di età inferiore ai due anni.

Il contrassegno rilasciato alla donna in stato di gravidanza potrà essere utilizzato solo dalla medesima.

Dove presentare la domanda per il rilascio del contrassegno?

La domanda va presentata all’ufficio Servizi Demografici del Comune di Cles.

Alla domanda va allegata copia dei documenti di circolazione delle autovetture e, per le donne in stato di gravidanza, certificazione redatta da medico specialista in ginecologia che attesti lo stato di gravidanza e la data presunta del parto.

Il modello per la domanda è disponibile presso l’ufficio Servizi Demografici o scaricabile dal seguente link.

Validità del contrassegno

Il contrassegno è valido dalla data di rilascio fino alla scadenza indicata sullo stesso, che coincide con il compimento del secondo anno di età del figlio.

Per la donna in stato di gravidanza, il contrassegno ha validità fino alla data di presunta nascita del bambino.

Cosa fare nel caso la famiglia cambi autovettura o trasferisca la residenza?

In entrambi i casi il contrassegno va restituito all’ufficio Servizi Demografici del comune di Cles. Se cambia la proprietà del veicolo viene rilasciato un nuovo contrassegno.

Quali sanzioni sono previste?

L’occupazione dei “parcheggi famiglia” da parte di chi non è in possesso del contrassegno, la mancata esposizione del contrassegno e dell’ora di arrivo, il prolungamento della sosta oltre il periodo consentito è sanzionata con l’applicazione di una sanzione pecuniaria da € 19,00 ad € 155,00.

Entro 60 giorni dalla notificazione della violazione, è ammesso il pagamento di una somma in misura ridotta pari alla terza parte del massimo della sanzione prevista per la violazione commessa o se più favorevole al doppio del minimo oltre alle spese di accertamento e notifica.

La reiterazione di una o più violazioni o la mancanza di uno dei requisiti stabiliti per il rilascio del contrassegno comporta
l’immediato ritiro dello stesso da parte dell’Organo accertatore che provvederà alla consegna del contrassegno all’ufficio Servizi Demografici del comune di Cles. 

favorevole al doppio del minimo oltre alle spese di accertamento e notifica.

La reiterazione di una o più violazioni o la mancanza di uno dei requisiti stabiliti per il rilascio del contrassegno comporta l’immediato ritiro dello stesso da parte dell’Organo accertatore che provvederà alla consegna del contrassegno all’ufficio Servizi Demografici del comune di Cles.

Pagina pubblicata Lunedì, 16 Settembre 2013 - Ultima modifica: Venerdì, 18 Ottobre 2013

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto