Seguici su

Vai menu di sezione

Presentazione

Con la Legge Provinciale n. 13 del 27 luglio 2007 il Trentino ha riformato il proprio sistema delle politiche sociali.Il nuovo impianto prevede l'attivazione di un sistema integrato di servizi e interventi sociali che ponga al centro la persona e il diritto della stessa all'aiuto e al sostegno quando si trovi in stato di bisogno. Le politiche sociali vengono ora qualificate come investimenti sociali strategici che generano capitale sociale e che rafforzano la coesione sociale territoriale. Vengono aggiornati gli strumenti di intervento, si enfatizza l'importanza dell'integrazione delle politiche, si rimarca l'importanza degli strumenti della rendicontazione sociale e viene istituito il Distretto dell'economia solidale.

Secondo principi di sussidiarietà, differenziazione e adeguatezza, la legge riconosce il ruolo fondamentale dei comuni nella progettazione e nell'attuazione delle politiche sociali. Essi concorrono alla realizzazione del sistema integrato di servizi e interventi sociali attraverso le Comunità di Valle, istituite ai sensi della Legge Provinciale n. 3 del 16 giugno 2006 “Norme di autogoverno dell’autonomia del Trentino”.

L’istituzione di queste forme associative valorizza il ruolo delle comunità locali nell'ambito della programmazione (mediante l’adozione dei piani sociali di comunità) e coordinamento degli interventi nei diversi ambiti sui propri territori in una dinamica di interazione reciproca.

Pagina pubblicata Venerdì, 09 Agosto 2013 - Ultima modifica: Lunedì, 21 Agosto 2017

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto