Seguici su

Vai menu di sezione

Montagna oltre la natura. Il paesaggio interpretato

8 ottobre 2015 - 10 gennaio 2016 | Palazzo Assessorile - Cles

Venerdì 9 ottobre ad ore 18.30 è stata inaugurata a Palazzo Assessorile un’esposizione sul tema della montagna realizzata in collaborazione con il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto.

La mostra, ideata da Margherita de Pilati, curatrice del Mart e responsabile della Galleria Civica di Trento, ha esplorato il mondo della montagna, intesa non solo come spazio fisico ma anche come luogo della mente e dello spirito, che tempra il corpo e forma il carattere.

Si è trattato di una mostra fotografica che ha avuto l’obiettivo di indagare il rapporto fra l’uomo e la montagna, mettendo questa al centro ma senza limitarsi alla registrazione del dato naturalistico. In base alla propria sensibilità, i sette artisti selezionati hanno illuminato così diversi aspetti di questo millenario rapporto:Gabriele Basilico, in un celebre ciclo dedicato al Trentino, cerca le tracce dei segni lasciati sul nostro territorio dall’azione economica, industriale e sociale dell’uomo; Antonio Biasiucci, con il ciclo Magma, si è concentrato sugli aspetti geologici della montagna; Alberto Bregani ha registrato le asprezze delle rocce dolomitiche; Gea Casolaro ha sfruttato la montagna come libro della memoria, sovrapponendo fotografie d’epoca a scatti contemporanei, alla ricerca di variazioni e continuità; Camilla de Maffei ha indagato un luogo di montagna violentato dalla guerra, i boschi attorno a Sarajevo; Walter Niedermayr ha raccontato l’epopea del turismo invernale in montagna; Marco Maria Zanin ha evocato con i suoi scatti una visione poetica della natura.

L’Amministraizone comunale è stata onorata di poter collaborare con il Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, ribadendo il grande impegno nel costruire intorno a Palazzo Assessorile una rete culturale, con le istituzioni museali provinciali. Continua infatti il percorso di valorizzazione di Palazzo Assessorile, che, grazie alla sua valenza storica, artistica e culturale, è diventato luogo ideale non solo per mostre pittoriche, fotografiche o artigianali, ma anche per conferenze, seminari e presentazioni, ben adattandosi anche a proposte culturali innovative o a laboratori di iniziative, di idee, per chi vuole osare fare cose speciali.

Info: 
Tel. +39 0463 662091 / 041
Tel. +39 0463 421376
cultura@comune.cles.tn.it

Orari di apertura, dall'8 ottobre 2015 al 10 gennaio 2016:

martedì - domenica
10.00 - 12.00 / 15.00 - 19.00
lunedì chiuso

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Venerdì, 09 Ottobre 2015 - Ultima modifica: Venerdì, 11 Agosto 2017

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto