Seguici su

Vai menu di sezione

Attività svolte

Il primo CCR ha avuto la grande opportunità di rappresentare una offerta nuova sul territorio, ma questo ha comportato anche qualche difficoltà e molto lavoro, sia per capire come lavorare, sia per farsi conoscere.

Le attività iniziali sono infatti state centrate su questi due aspetti: imparare a lavorare come gruppo (e per questo è stato creato ed approvato un regolamento e si sono svolte tante discussioni interne su come gestire le relazioni e la comunicazione) e farsi conoscere (i giovani hanno creato un logo, un volantino, una mail e delle bacheche nella scuola). Sono anche entrati nelle classi per presentarsi consegnando in dono la Convenzione dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Altro aspetto importante è riguardato il presentare alle istituzioni e alla comunità il lavoro svolto nelle classi. Il CCR ha partecipato per ben tre anni alla mostra “La scuola si presenta”, ha incontrato il Consiglio Comunale per presentare i progetti delle singole classi ed ha festeggiato il suo primo anno di attività con una mostra in biblioteca.

Ha anche svolto attività rivolte ai giovani del territorio (le lezioni sui diritti umani – tema caro al CCR – e le lezioni sul progetto “Vite Migranti” svolto in collaborazione con la biblioteca e con l’associazione Il gioco degli Specchi).  Il CCR ha sempre mantenuto il legame con le classi, chiedendo spesso a loro input per la creazione del Logo o per la ricerca sull’uso di Palazzo Assessorile.

Pagina pubblicata Lunedì, 11 Aprile 2016 - Ultima modifica: Mercoledì, 20 Aprile 2016

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto